A voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato ad altri. ||| Con questa parabola del Vangelo di oggi Gesù ci compendia tutta la storia della salvezza: Dio si è scelto un popolo fra tanti altri, e ha stretto con esso un'Alleanza d’amore, affinché poi esso divenisse un faro potente per illuminare tutti i popoli, così come deve essere la Chiesa oggi nel mondo intero. E Dio, nella sua bontà senza fine, mandò i profeti suoi servi per ammaestrarlo ed ammonirlo quando deviava dalla retta via. Ma questo popolo non ascoltò: maltrattò gli inviati di Dio e giunse anche ad ucciderli. E alla fine mandò finalmente il proprio Figlio: uccisero anche Lui, suo Figlio, l’Erede. Lo presero, lo condannarono a morte, lo flagellarono a sangue, lo coronarono di spine e lo crocifissero alla presenza della sua stessa Madre. Questa parabola ci riguarda personalmente, carissimi, dato che, troppo spesso, abbiamo abusato della misericordia di Dio, e abbiamo di nuovo messo in Croce Gesù, commettendo peccati di ogni genere. Ma Gesù conclude, dicendoci: “la Pietra che i costruttori hanno scartato è diventata la pietra d’angolo. Perciò vi dico: a voi sarà tolto il Regno di Dio e sarà dato ad un popolo che ne produca i frutti!”. Infatti Gerusalemme, con il suo bel tempio, venne distrutto qualche anno dopo, e il popolo ebreo venne disperso tra i popoli della terra. E la Chiesa che fine farà? E noi che fine faremo se non ci convertiamo, dopo tutti i richiami profetici che il Cielo ci ha inviato, tramite le Scritture Sante, tramite la Vergine Madre, a Fatima, a La Salette, alle Tre Fontane di Roma e in altri posti in questi ultimi anni? Dio ci salvi e la Madonna ci protegga e ci aiuti!
Source: Santo del Giorno