Chi ascolta voi ascolta me, chi disprezza voi
disprezza me. ||| Le città d'Israele hanno visto i miracoli, eppure non hanno creduto in quei segni compiuti da Dio. E non si sono convertite. Gesù stesso ha sperimentato il rifiuto, ma guai a chi rifiuta la propria salvezza. Per questo il giudizio su queste città d'Israele sarà estremamente rigoroso, più del giudizio riservato alle città pagane. Esse hanno rifiutato il vangelo, che i settantadue discepoli, quasi a significare tutte le nazioni della terra, sono inviati ad annunziare a nome di Cristo. Il profeta dei nostri giorni è colui che ci propone con le parole e con la vita la verità del Vangelo. Càpita ancora che questi profeti autentici siano rifiutati e perfino perseguitati, ma che responsabilità dinanzi a Dio! E oggi non si tratta solo del mondo delle missioni, dove talvolta Cristo non solo non è accolto ma i suoi discepoli non ascoltati e barbaramente uccisi… Oggi Cristo non viene accolto anche da chi è stato già inserito nel suo Corpo glorioso tramite il battesimo che però rifiuta, o peggio ancora, è indifferente, vive come se Dio non esistesse… e forse non tanto a parole quanto con i concreti fatti delle proprie giornate.
Source: Santo del Giorno